2Bmail Newsletter corso avanzato

Punti principali
    Add a header to begin generating the table of contents

    Campi personalizzati: Come creali ed ottimizzarli

    Cosa sono e come creare dei campi personalizzati per una lista specifica


    Newsletter: Esportare contatti dalle liste

    Mailing esportazione contatti


    Statistiche google: Come collegare la piattaforma mailing

    Scopri come attivare e collegare le statistiche di google con la tua piattaforma mailing.


    4 modi per aggiungere iscritti alla console

    Aggiungere alla piattaforma di mailing l’elenco dei clienti o dei contatti è possibile con 4 metodi differenti.
    Scopriamo insieme l’importazione dei contatti: Copia e incolla, Inserimento rapido, importa da excel, Connetti un database


    Come preparare le immagini per il sito

    Una guida veloce ed operativa che vi mostra come preparare le immagini per il vostro sito, nelle dimensioni e nel formato corretto: Come preparare le immagini per il sito

    Come inserire i dati mittente o modificare il footer predefinito

    Guida per l’utilizzo di come inserire i dati mittente o modificare il footer predefinito ecco il link alla Documentazione


    Come Sincronizzare Una Lista Con Il Tuo DB MYSQL

    Guida per l’utilizzo di Sincronizzare Una Lista Con Il Tuo DB MYSQL ecco il link alla Documentazione


    Come visualizzare la mappa di calore

    Per visualizzarla devi andare sulla sezione “Statistiche” della campagna che vuoi analizzare, cliccare su “Click”, all’interno del menù a tendina troverai la dicitura “Mappa di calore”.
    Cliccando ti si aprirà una schermata con all’interno la tua comunicazione e la mappa di calore dei click effettuati all’interno della tua comunicazione.
    Questa nuova statistica ha il grande vantaggio di conoscere il modo in cui i destinatari interagiscono con i link all’interno delle email. Le informazioni ricavate, possono essere utilizzate e sfruttate per migliorare l’inserimento dei link e delle CTA all’interno delle comunicazioni.

    Newsletter mappa calore


    Come importare numeri di telefono per l’invio degli SMS

    Crea una lista

    Ti consigliamo di creare una lista specifica per i tuoi invii SMS, in modo da distinguerla dalle liste dedicate alle email. Puoi procedere creando una nuova lista e utilizzare “tramite telefono” come chiave di riconoscimento del contatto.

    2bmail sms 01

     

    Come impostare il file dell’import

    Puoi importare contatti e creare campi personalizzati utilizzando le procedure standard di importazione. La sola differenza è l’obbligatorietà del campo identificativo del contatto, in questo caso il numero di cellulare.

    Attento al formato del cellulare

    Per importare correttamente il numero di cellulare di un iscritto, è necessario fornirlo nel formato seguente: prefisso internazionale + numero di cellulare.

    Esempio: +3934331254

    Per impostare un file d’importazione funzionale per l’importazione nella console, segui queste semplici regole.

    Disponi i dati in colonne

    I contatti e le relative informazioni devono essere organizzate in modo che siano incolonnate uno sotto l’altro.

    2bmail sms 02

    Ricordati il prefisso internazionale

    I numeri di cellulare devono essere inseriti nel formato “prefisso internazionale” + “numero di cellulare” senza spazi o altri caratteri aggiuntivi.

    Inserire il segno “+”

    Per evitare che Excel riconosca il “+” come una formula o lo rimuova, puoi inserire un apostrofo (‘) prima del segno “+”. In questo modo, Excel tratterà il valore come testo e includerà correttamente il “+” davanti al numero senza effettuare alcuna modifica.

    2bmail sms 03

     

    Non inserire filtri, formule, formattazioni e attento agli spazi
    Il file utilizzato per l’import deve essere il più “pulito” possibile, ovvero non deve contenere formattazioni di testo, formule o filtri.

    Fai attenzione a eventuali spazi prima o dopo il numero di cellulare e alle formattazioni di stile che possono rimanere collegate al testo copiato se hai riportato i dati in Excel tramite la funzione di copia e incolla. È importante assicurarsi che i numeri di cellulare siano privi di spazi aggiuntivi e che non vi siano formattazioni indesiderate associate al testo copiato.

    Estensione del file

    I file excel devono essere salvati nell’estensione csv per poter essere correttamente importati in console.

    Come importare i contatti

    2bmail sms 04

    La console ti mette a disposizione 5 metodi di importazione, vediamo insieme per ciascuno i passaggi salienti.

    Copia e incolla
    Consente di importare contatti incollando, o scrivendo, le informazioni nel box qui sotto. Le informazioni vanno inserite seguendo sempre il medesimo ordine, utilizzando i medesimi separatori e dedicando per ciascun iscritto una riga.

    2bmail sms 05

     

    Inserimento singolo

    Ti permette di importare un singolo contatto per volta incollando o compilando le informazioni del modulo d’iscrizione.

    2bmail sms 06

     

    Import da excel

    Ti permette di importare massivamente la tua lista di contatti tramite un file con estensione csv. Nel caso di file csv presta attenzione a impostare i corretti separatori di elenco.

    2bmail sms 07

    Connetti un database mysql o una url
    Ti permette di importare i tuoi contatti direttamente dal tuo database MySQL oppure tramite URL che risponde in formato API JSON.

    Mappatura dei campi
    A eccezione dell’import singolo per le restanti tipologie di importazione è richiesta la mappatura dei campi personalizzati. Durante la mappatura dovrai associare ai dati che stai importando i relativi campi personalizzati della tua lista. Ricorda che nel caso di liste create con riconoscimento di un nuovo contatto tramite telefono, il “Telefono cellulare principale” è obbligatorio.

    2bmail sms 08

    Completata la mappatura e quindi procedi con l’importazione dei tuoi contatti.


    Che cosa sono i file Csv e come sono costruiti

    Cosa sono i csv

    Il formato di file CSV, abbreviazione di Comma Separated Values, rappresenta un tipo di file basato sul testo che viene ampiamente utilizzato per esportare o importare dati da fogli di calcolo (come Excel) o database.

    Cosa sono i separatori

    All’interno di un file CSV, ogni riga di testo corrisponde a un record o una riga del foglio di calcolo o del database. Le colonne dei diversi campi dei contatti vengono identificate nel file di testo tramite separatori, che sono elementi utilizzati per indicare l’inizio e la fine di una determinata colonna e per delimitarne il contenuto.

    File csv 01

    Se prendiamo come esempio un database come quello dell’immagine sopra una sua trasposizione in formato csv è:

    “NOME” ; “COGNOME” ; “EMAIL” ; “CITTA’ ” ; “UOMO” ; “DONNA” ; “PROFESSIONE”
    “” ; “” ; “” ; “” ; “” ; “” ; “”
    “Mario” ; “Rossi” ; “ma***@do*****.it” ; “Roma” ; “S” ; “N” ; “Idraulico”
    “Paolo” ; “Bianchi” ; “pa***@do*****.com” ; “Milano” ; “S” ; “N” ; “Avvocato”
    “Maria” ; “Verdi” ; “ma***@do*****.net” ; “Torino” ; “N” ; “S” ; “Commercialista”

    Nel contesto attuale, è possibile osservare come il punto e virgola sia utilizzato come separatore delle colonne del nostro database, mentre le virgolette sono impiegate per delimitare i valori all’interno di ogni cella.

    Esiste uno standard?

    Non esiste uno standard ufficiale che determini i separatori utilizzati in un file CSV. Pertanto, è importante fare attenzione quando si importa un file CSV e selezionare il separatore corretto in base al formato del file che si sta importando.

    Come creare un file csv

    Partendo da un foglio di Excel o di un software simile, salvare il file cliccando su “SALVA CON NOME”.
    Clicca su “Salva come:” e seleziona “CSV (delimitato dal separatore di elenco)”

    File csv 02

     

    Per verificare con precisione i separatori applicati, apri il file CSV utilizzando il Blocco note di Windows e controlla quale separatore è stato utilizzato e se i campi sono circondati da virgolette.

    Si prega di fare attenzione a verificare che i dati contenuti nel file non contengano elementi che coincidano con i separatori utilizzati.
    Per esempio, l’importazione di un indirizzo contenente una virgola come separatore tra la via e il numero civico può causare problemi se il separatore utilizzato nel file CSV è anch’esso una virgola. In questa situazione, la virgola nell’indirizzo sarebbe considerata come separatore e potrebbe interferire con la lettura corretta del campo.

    Come incolonnare i dati di un CSV con Excel

    Per visualizzare i dati CSV in formato tabellare, con le colonne correttamente organizzate come in un normale foglio di Excel, segui questi passaggi:

    • Per selezionare la prima colonna su Excel, posizionati sulla lettera A nella parte superiore della colonna e fai clic. In questo modo la colonna verrà evidenziata e le celle sottostanti avranno uno sfondo scuro.

    File csv 03

    • Vai nella scheda Dati e clicca sul pulsante Testo in colonne.

    File csv 04

    • Seleziona come delimitatore virgola o il punto e virgola in base al delimitatore presente nel file.

    File csv 05

    • Clicca Avanti e quindi Fine. Ora vedrai tutti i dati incolonnati come in un normale foglio Excel.

    Errori di Importazione: quali sono e come risolverli

    Nell’importare un file CSV in una lista possono presentarsi 2 tipi di errori, un errore specifico oppure un errore generico.

    1) Errori specifici

    Questi errori vengono rappresentati da questo tipo di messaggio:

    Esempio errore caricamento

     

    In casi come questi il sistema riconosce immediatamente l’origine del problema, indicando la riga del file in cui è presente.

    In questo caso si segue quello che viene comunicato dal messaggio di avviso, ovvero:

    • ricontrollare di aver selezionato il separatore corretto
    • controllare se non ci siano errori di battitura con virgole o apici
    • alternativamente, cancellare la riga in questione

    2) Errori generici

    Questi errori vengono rappresentati da questo tipo di messaggio:

    Esempio errore generico

    Se il sistema non riconosce il problema, cosa possiamo fare?

    Prima di tutto bisogna seguire gli stessi passaggi del punto precedente, per assicurarsi che il file CSV sia scritto in maniera formalmente corretta.

    La seconda cosa, più avanzata, è quella di leggere il file con un editor di testo (ex: Sublime, Notepad++, …), e controllare la correttezza del file a basso livello.

    La cosa più importante è controllare che all’interno delle mail non siano presenti caratteri unicode invisibili (ex: <0x1f>, <0xa0>), che renderebbero illeggibile l’intero file.

    Articolo errori importazione

     

    Se si trovano questi caratteri “invisibili” è assolutamente necessario rimuoverli.

    Altri controlli che si possono fare sono:

    • controllare che non ci siano mail doppie
    • controllare che non ci siano campi vuoti al posto delle mail
    • assicurarsi di errori di battitura sulle mail (ex: test@mail;it al posto di te**@ma**.it)

    Dopo aver eseguito tutti i passaggi ed essersi assicurati della corretta scrittura del file, riprovare a importarlo nella lista.

      Richiedi informazioni

      logo-pixocomunicazione-bianco-01

      Digital Agency per piccole e medie imprese
      Potenzia la tua azienda con le nostre soluzioni

      • 035.244295

      • Invia una richiesta

      • Via Provinciale, 2 - 24040 Lallio (BG)