Google: Core update ad Agosto, arriva “medic” ?

Punti principali
    Add a header to begin generating the table of contents

    08/03/2024 – Google Core Update March 2024

    Annunciato il 08/03/2024

    Maggiori informazioni su questo Update

    12/11/2023 – Reviews Update

    Annunciato il 08/11/2023

    Maggiori informazioni su questo Update

    07/11/2023 – November Core Update

    Annunciato il 02/11/2023
    Impatto sull’Indice di Visibilità a partire dal 5/1

    Maggiori informazioni su questo Update

    13/10/2023 – Core update October 2023

    Annunciato il 13/10/2023
    Maggiori informazioni su questo Update

    12/10/2023 – Spam Update October 2023

    Annunciato il 12/10/2023
    Maggiori informazioni su questo Update

    20/09/2023 – Helpful Content Update 14.09.2023

    Annunciato il 14/09/2023
    Durata: 2 settimane

    Maggiori informazioni su questo Update

    26/08/2023  – Core Update Aug 2023

    Annunciato il 22/08/2023
    Effetti visibili a partire dal 26 agosto
    Durata: 2 settimane

    Maggiori informazioni su questo Update

    15/04/2023  – Product Reviews Update

    Annunciato il 12 aprile con una nuova valutazione delle recensioni dei prodotti.
    Maggiori informazioni su questo Update

    17/03/2023  – March 2023 Core Update

    Inizio del Core Update di marzo 2023. Il roll-out durerà 2 settimane.

    21/02/2023  – Product Reviews Update Feb 2023 Released

    Maggiori informazioni su questo Update

    14/12/2022  – Link Spam Update

    Annunciato il 14 dicembre. I cambiamenti sono stati registrati a partire dal 16 dicembre (UK e USA) e dureranno circa due settimane, secondo Google.

    Maggiori informazioni su questo Update

    05/12/2022  – Helpful Content Update (Global)

    Annunciato il 5 dicembre

    Maggiori informazioni su questo Update

    19/10/2022  – Aggiornamento Google Core Settembre 2022

    Iniziato il 19 e terminato il 21 ottobre 2022

    26/05/2022 Aggiornamento Google Core di maggio 2022

    Dopo una lunga attesa Google ha annunciato il primo aggiornamento dell’algoritmo centrale dell’anno. In questo articolo ti mostreremo i primi effetti del Core Update di maggio 2022, aggiungendo man mano dati ed esempi nei prossimi giorni.

    23/03/2022 Product Reviews Update March 2022

    Maggiori informazioni su questo Update

    02/12/2021 – Aggiornamenti di Google e modifiche dell’algoritmo

    È importante ricordare che una modifica dell’algoritmo di Google potrebbe essere stata responsabile di grandi cambiamenti nella visibilità SEO.

    19/11/2021 Aggiornamento Google Core Novembre 2021

    Se hai poco tempo per la lettura, ecco un riassunto dei punti chiave del Core Update di novembre 2021:

    • Mercoledì 17 novembre 2021 Google ha dato inizio ad un Core Update su larga scala, che sta impattando i ranking di numerosi siti;
    • Normalmente è necessario attendere una o due settimane prima che i cambiamenti siano effettivamente completi;
    • Le prime variazioni sono già visibili nel dati giornalieri dell’Indice di Visibilità di SISTRIX a partire da venerdì 19 novembre. Per vederli, prova il tool gratuitamente qui.
      Se invece preferisci approfondire, continua a leggere: nei prossimi giorni sarà nostra cura aggiornare questo articolo regolarmente, non appena avremo maggiori dati. Se desideri rimanere aggiornato sulle novità, ti consigliamo d’iscriverti alla nostra newsletter.

    03/11/2021 Aggiornamento Novembre 2021 Google Spam

    04/07/2021 Aggiornamento Google Core Giugno 2021

    Le ultime settimane sono state una vera e propria maratona di aggiornamenti: dal primo Core Update di giugno, all’inizio del Page Experience Update, senza contare l’intermezzo dello Spam Update. Ora siamo giunti al Core Update di luglio 2021: così tanti aggiornamenti ufficiali di seguito non ci erano ancora mai capitati!

    L’attuale July Core Update è da considerare un ampliamento del Core Update avvenuto a giugno: Google aveva infatti dichiarato che l’aggiornamento del mese scorso non avrebbe permesso di attuare tutti i cambiamenti previsti, e che sarebbe stato necessario un secondo Update, appunto a luglio.

    25/06/2021 Google Spam Update Giugno 2021

    Si tratta davvero dell’estate degli aggiornamenti: lo scorso 23 giugno Google ha annunciato un nuovo aggiornamento, che si va ad aggiungere all’ultimo Core Update e al Page-Experience Update. Questo aggiornamento è volto a combattere la spam, ed è stato quindi rinominato Google Spam Update.

    Il rollout del “Google Spam Update” è cominciato il 23 giugno e terminato molto velocemente (bello sarebbe se tutti gli aggiornamenti fossero così celeri, altroché dover aspettare 3 mesi come per il Page-Experience Update!).

    Gli effetti di questo aggiornamento sulle SERP italiane sono stati minimi, tant’è che i primi 100 domini vincenti e perdenti della settimana non hanno riportato alcun maggiore cambiamento nella loro visibilità.

    Nelle SERP tedesche l’impatto è stato invece più forte, come vediamo dagli esempi seguenti.

    Chi avesse riscontrato una perdita o un aumento improvviso di visibilità tra il 23 e il 30 giugno 2021, non riconducibile a problemi tecnici, potrebbe quindi essere incappato in questo aggiornamento. È tuttavia consigliabile analizzare bene la situazione prima di effettuare eventuali modifiche al sito, come sempre in questi casi.

    15/06/2021 Google sta lanciando l’aggiornamento di Page Experience

    Da un lato, Google impiegherà del tempo da metà giugno a fine agosto per implementare l’aggiornamento: due mesi e mezzo interi sono un nuovo record per un aggiornamento annunciato da Google. Ciò significa che i cambiamenti di classifica a breve termine (se esistono) saranno solo molto minori.

    Aggiornamento: l’aggiornamento dell’esperienza della pagina è terminato il 2 settembre 2021.

    D’altra parte, la stessa Google ha smorzato le aspettative sull’aggiornamento nelle ultime settimane: internamente, la forza dell’aggiornamento è descritta come un cosiddetto “tiebreaker”, un fattore di ranking che entra in gioco solo se tutti gli altri segnali sono identico.

    Con circa 200 fattori di ranking, non ci vuole molta immaginazione per rendersi conto che questo è un caso limite. Qualunque cosa dicano, Google sta perseguendo gli obiettivi giusti con l’aggiornamento: Internet deve diventare più veloce e più utilizzabile.

    08/06/2021 Aggiornamento Core di giugno 2021: l’estate degli aggiornamenti di Google

    I cosiddetti “Core Update” sono interventi approfonditi all’algoritmo dei ranking, responsabile dell’ordine dei risultati nelle pagine di ricerca (o SERP) di Google. A differenza dei piccoli aggiornamenti che avvengono quasi ogni giorno, i Core Update scompigliano spesso per bene i risultati organici, nonché l’intera branca della SEO.

    L’ultimo Core Update ufficialmente confermato da Google è stato quello di dicembre 2020, quindi quasi 6 mesi fa. Google si è preso stranamente parecchio tempo prima di annunciare il June 2021 Core Update.

    Google ha anche già dichiarato che il nuovo Core Update è stato distribuito completamente nei vari Data Center: a partire da domenica 6 giugno abbiamo iniziato a vedere i primi movimenti nelle pagine dei risultati italiane.

    06/12/2020 – Aggiornamento Dicembre 2020 Core

    La stragrande maggioranza dei siti rimarrà inalterata dal cambiamento, ma quelli interessati potrebbero vedere cambiamenti importanti. L’indice di visibilità giornaliero può aiutare a identificare le modifiche e potresti anche visualizzare i dati in Google Search Console. Ci sono alcuni punti importanti da notare.

    12/08/2020 Google Search Bug

    Bug temporaneo nei risultati di ricerca, confermato da Google.

    06/05/ 2020 Aggiornamento di Google Core di maggio 2020 – Vortice attraverso le SERP nonostante COVID-19

    Tre o quattro volte l’anno vedrai Google apportare modifiche fondamentali al modo in cui ordina i risultati di ricerca , ed eccoci di nuovo qui. Il Core Update di Google sta scuotendo le SERP. Danny Sullivan, la voce pubblica di Google per gli argomenti relativi alla ricerca, ha annunciato l’aggiornamento su Twitter.
    Come sempre, le modifiche alle classifiche non sono tutte implementate immediatamente e richiederanno tempo prima che le modifiche funzionino attraverso i datacenter mondiali di Google. Dopo pochi giorni, però, riusciamo a vedere i primi cambiamenti.

    18/01/2020 Aggiornamento Gennaio 2020 Core: primi dati e analisi

    Un paio di anni fa Google ha cominciato a confermare ufficialmente gli aggiornamenti del suo algoritmo, e al momento li sta addirittura annunciando in anticipo.

    Questo è successo proprio lunedì sera, quando @searchliaison, l’account twitter ufficiale di Google, ha pubblicato. Poco tempo dopo è seguita la conferma del fatto che l’aggiornamento fosse ufficialmente cominciato.

    Normalmente bisogna attendere un po’ prima di poter registrare effettivi cambiamenti nei risultati di ricerca. Grazie ai dati giornalieri dell’Indice di Visibilità per Smartphone del Toolbox SISTRIX abbiamo potuto misurare i primi effetti.

    26/09/2019 – Aggiornamento Settembre 2019 Core

    Oggi, rilasceremo un ampio aggiornamento dell’algoritmo di base, come facciamo diverse volte all’anno. Si chiama aggiornamento Core di settembre 2019. La nostra guida su tali aggiornamenti rimane quella che abbiamo trattato in precedenza. Si prega di consultare questo blog per ulteriori informazioni

    05/06/2019 Aggiornamento di Google Core di giugno 2019: più siti di contenuti e notizie interessati

    È insolito che Google annunci pubblicamente gli aggiornamenti dell’algoritmo principale, ma questa domenica Google ha annunciato un aggiornamento per questa settimana tramite il suo account Twitter ufficiale e lunedì ha confermato che sarà lanciato. Ieri, 4 giugno, non abbiamo misurato cambiamenti significativi nelle SERP, ma oggi sembra molto diverso e molti domini stanno guadagnando o perdendo visibilità nella ricerca di Google.

    25/03/2019 Ecco il primo aggiornamento dell’algoritmo centrale dell’anno

    La settimana scorsa erano circolate voci di un possibile aggiornamento di algoritmo, che sono state poi confermate da un Tweet di Google stesso. Gli effetti di questo aggiornamento, rinominato “March 2019 Core Update” sono già visibili all’interno del Toolbox, anche se al momento i cambiamenti registrati per i domini italiani sono ancora d’impatto relativamente minimo.

    01/08/2018 – Aggiornamento Core update del 1 agosto “Medic”

    Dall’ account twitter ha fatto sapere di aver rilasciato un aggiornamento “broad core algorithm update” precisando anche “come facciamo piu’ volte all’ anno”. Le linee guida di questo aggiornamento restano sempre le stesse di quelle che hanno rilasciato in maggio. In breve i punti focali sono sempre quelli indicati nelle guidelines di google stessa (circa 200 pagine di fattori da tenere in considerazione) e possiamo citare Contenuti realmente di Qualita’, Sito internet performante (sicuramente serve stare sotto i 2/3 secondi). Sembra che i siti di informazione del settore medico siano stati colpiti maggiormente, in particolare quei siti dove i contenuti vengono ritenuti di bassa qualita’.

    27/07/2018 – Aggiornamento delle “Quality Rating guidelines”

    Google ha pubblicato la versione aggiornata del documento, di 164 pagine, con le linee guida utilizzate dagli operaotri “umani” chiamati Quality rater. In modo specifico, i quality rater, valutano la qualita’ dei contenuti dei siti web e forniscono a google una valutazione sugli stessi.

    17/07/2018 – Il Mobile First index è arrivato!

    Google ha iniziato ad avvisare i proprietari dei siti che il loro sito internet verra’ valutato sulla base della versione mobile smartphones prima e poi quella per desktop. Sulla base di questa analisi e di quanto il vostro sito sia in grado di dare un esperienza utente ottimale per le visite da smartphones, il vostro posizionamento potrebbe risentirne migliorando o peggiorando.

    26/03/2018 – Tutto pronto per il Mobile First index

    Dopo un anno e mezzo di test e sperimentazione hanno iniziato a migrare i siti che seguono in modo corretto le migliori indicazioni di google riguardo l’ esperienza utente tramite smartphone e device mobili. Questo significa che a parita’ di siti google dara’ la precedenza a quel sito che sara’ ottimizzato al meglio per gli smartphones.

    In Italia, ricordiamo il tempo trascorso online in mobilita’ arriva sino al 62%. Questo cambiamento puo’ influire sul posizionamento del tuo sito arrivando anche a determinare la rovina di siti internet non ottimizzati per il mobile

    14/03/2018 – Test di funzionalità nella serp – “Zero-result Serp Test”

    Su una piccola serie di schede informative, incluse alcune query di data / ora e calcolatrici di conversione delle unità, Google ha iniziato a visualizzare risultati organici zero e un pulsante “Mostra tutti i risultati”. Una settimana dopo, Google ha interrotto questo test, ma riteniamo che sia un segnale importante di ciò che verrà.

    07/03/2018 – Google Brackets: aggiornamento del core

    Google ha confermato un aggiornamento “core” il 7 marzo, ma la volatilità è aumentata già a partire dal 4 marzo e è proseguita per quasi due settimane. Questo potrebbe essere stato più aggiornamenti o un aggiornamento prolungato e continuo. Il nome “Brackets” è stato dato da Glenn Gabe; nessun nome o dettagli specifici sono stati forniti da Google

    20/02/2018 – Aggiornamento non confermato

    Le classifiche hanno mostrato un picco di volatilità (su una serie di strumenti) intorno al 20 febbraio, che si è rapidamente stabilizzata, a volte segnalando un aggiornamento mirato dell’algoritmo. Google non ha confermato alcun aggiornamento in questo periodo di tempo.

    Motori di ricerca

    Motori di ricerca

    14/12/2017 – Google Maccabees (o Fred)

    Voci dall’ ambiente tecnico e diversi strumenti hanno mostrato una volatilità di ranking intorno al 14 dicembre. Barry Schwartz ha chiamato questo aggiornamento “Maccabees”, ma Google avrebbe solo confermato che erano accaduti diversi piccoli aggiornamenti nella timeline generale. Gli aggiornamenti prefestivi tendono ad avere maggiore attenzione (e sono generalmente più rari) a causa del loro effetto dirompente sull’e-commerce.

    In particolare si evidenzia che l’ utilizzo massiccio di combinazioni e permutazioni di parole chiave siano oggetto da parte di Maccabees contribuendo a far registrare ad alcuni siti una perdita del traffico del 20/30%. Ufficialmente Google, non ha confermato che sia una minor release o una major update, ma solo di alcuni modifiche effettuate in un paio di giorni.

    In particolare i siti colpiti e penalizzati utilizzavano in modo spregiudicato le permutazioni e le combinazioni di parole chiave. Per fare un esempio in questo caso, se utilizziamo una keyword “Bergamo Citta’ Alta Hotel” e affianchiamo ad essa le varianti “citta’ alta hotel bergamo” e “Hotel citta’ alta bergamo” ed utilizziamo una delle tre come keyword piu’ popolare e le altre vengono distribuite nel testo della pagina. Se in aggiunta a questo vengono create pagine separate ma specifiche per le keyword secondarie aggiuntive, si viene a creare una situazione per cui l’ utente avrebbe una esperienza abbastanza fastidiosa. Queste modalita’ possono aver portato Google a penalizzare i siti con queste caratteristiche.

    30/11/2017 – Google: aumento della lunghezza degli Snippet (Tag Description)

    Dopo aver testato gli snippet di ricerca più lunghi per oltre due anni, Google ha aumentato la disponiiblita’ di caratteri da poter visualizzare nei risultati di ricerca. Questo ci ha portato ad adottare un nuovo limite di Meta Description – fino a 300 caratteri rispetto ai precedenti 155 (quasi il doppio). Google ha confermato questo aggiornamento su come vengono gestiti gli snippet, ma non ha fornito dettagli particolari a riguardo.

    14/11/2017 – Aggiornamento senza nome

    Algorithm tracker e webmaster chatter hanno rilevato un’elevata quantità di flussi, con un picco (nei nostri dati) intorno al 15 novembre. Google non ha confermato un aggiornamento ufficiale.

    27/10/2017 – Caduta degli Snippet in evidenza

    A partire dal 27 al 31 ottobre 2017, si è verificato un notevole calo degli snippet in primo piano. Questo si è verificato in concomitanza con un salto negli elementi “Knowledge panel”, in quanto Google sembrava aggiungere molti elementi per termini e oggetti generali (“viaggi”, “servizi igienici”, “web design”, ecc.). Alcuni di questi pannelli sono scomparsi verso il 15 dicembre.

    17/10/2017 – Chrome segnala siti non https

    27/09/2017 – Aggiornamento non confermato

    Gli analizzatori degli algoritmi (compreso MozCast) e Chatter hanno individuato un flusso crescente a partire dal 25 settembre, che al 27 ha avuto un picco, dopo un periodo di relativa calma. Nessun aggiornamento è stato ufficialmente confermato da parte di google.

    20/06/2017 – Google Jobs

    Google ha lanciato ufficialmente il proprio portale Google Jobs, con incluso un raggruppamento di 3 schede di lavoro separate nei risultati di ricerca. Questi risultati hanno attinto dati da quasi tutti i principali fornitori, tra cui LinkedIn, Monster, Glassdoor e CareerBuilder.

    17/05/2017 – evento Google non confermato

    Appassionati ed entusiasti sono sempre alla ricerca della migliore soluzione possibile da utilizzare per essere di aiuto ai clienti. Grafici, Webmaster, esperti di Web marketing e di immagine coordinata parlano, scrivono e creano su questo Blog

      Richiedi informazioni

      logo-pixocomunicazione-bianco-01

      Digital Agency per piccole e medie imprese
      Potenzia la tua azienda con le nostre soluzioni

      • 035.244295

      • Invia una richiesta

      • Via Provinciale, 2 - 24040 Lallio (BG)